PATRIARCATO IMPERIALE ANGLO-ITALIANO
CHIESA ROMANO CATTOLICA DI RITO ANGLICANO

 

 



 

 

 

 



Don Rutherford I nella sua titolare, la Chiesa
di Santa Maria Antiqua in Roma come Cardinale Diacono.

S.A.I.R. il Conte Don Rutherford Cardinale Johnson, Conte di Sainte Animie serve come Patriarca Imperiale Anglo-Italiano, Chiesa Romano Cattolica di Rito Anglicano. Come successore di Papa Leone X, S.A.I.R. è il dinasta principale degli Stati Patriarcali, il patrimonio titolare della Sede di S. Stefano comprese le regioni storiche di Etruria (Toscana), Trevia (Trier), Mainz, ed Erbipolense (Würzburg) nel antico Sacro Romano Impero. La chiesa di cui egli è il pastore è un patriarcato personale e non-parrocchiale, vetero Romano Cattolico Imperiale con patrimonio Anglicano focalizzata sul suo mandato di missione, di servizio e di carità.

Il servizio del cardinale nella Chiesa ha cominciato come un ragazzo nel coro e come un ministro dell'altare. Nel ministero ordinato, il suo lavoro si concentra sul scopo missionario del Patriarcato. Nel 2011, Don Rutherford fu eletto Patriarca Imperiale Anglo-Italiano dagli Elettori Patriarcali. In virtù di quell'ufficio ha conseguito i titoli onorifici di Cardinale Diacono in camera persona di Santa Maria Antiqua, Arciprincipe-Vescovo di S. Stefano, Arcivescovo titolare i.p.i di Leopontopoli, Elettero titolare di Würzburg nel Sacro Romano Impero, 3o Cardinale Principe di Firenze in successione da Papa Leone X e da Ferdinando I de' Medici, e 108o Vice-Re Imperiale di Italia nel Sacro Romano Impero in succession dalla Contessa Matilda, Margravina di Toscana. Come amministratore, il Cardinale funziona per attivare e sostenere le vocazioni di coloro che sono chiamati al ministero unico del Patriarcato. Nella dedizione al mantenimento della qualità, è diligentemente impegnato nella formazione pastorale, di teologica, canonica, e liturgica del clero del Patriarcato. Egli ha anche guidato i lavori per mantenere la liturgia tradizionale in modo sostenibile, cosìche esso può continuare ad arricchire le generazioni future.

Il Cardinale rappresenta anche il Patriarcato attraverso lavori diplomatici, e con i governi, giurisdizioni ecclesiastiche e altri organizzazioni. A cause del scopo missionario del Patriarcato Setefaniano, Don Rutherford rimane altamente coinvolto con suoi vari propri ministeri di presenza e con gli organizzazioni affiliati caritatevole.

Come qualsiasi sacerdote, la funzione primaria e più importante del cardinale è la celebrazione della santa messa. Egli amministra i sacramenti della la Chiesa e anche continua a fare visite in ospedale e impegnarsi in pastorale di consulenza come necessario.


Sopra: La Basilica di S. Pietro, Vaticano, con la Sede di S. Pietro in Roma visibile.
Il Patriarcato Imperiale Anglo-Italiano è successore di Papa Leone X.

Pagina del Ministero:


S: Conferimento della Prima Tonsura ad un nuovo ecclesiastico. D: La benedizione Apostolica.


La celebrazione della santa messa.


Incontro con il Prefetto-Generale del Patriarcato Imperiale.


Opere Scritte

Biografia

Servizio Umanitario

Esplorazione

Presentazioni

Ministero Religioso

Chiesa

Vocazioni

Guardia di Walsingham

Economia Globale

Carità Ecclesiali Globali

Contatto


Website ufficiale di Don Rutherford Cardinale Johnson, Conte di Sainte Animie,
Principe di Firenze, Arciprincipe di S.Stefano, Patriarca Imperiale Anglo-Italiano.

avviso di opera protetta da diritto d'autore © Copyright 2008-2016. Tutti i diritti riservati.
Pagine scritte in italiano ed in inglese internazionale.

Il Religioso e Militare Patriarcato Imperiale Anglo-Italiano in memoria di S. Stefano, Chiesa Santa Romana Vetera di Rito Anglicana, è un antico, autonomo, e semi-autocefalo patriarcato personale ed imperiale vetero Romano Cattolico con patrimonio anglicano discesa dalla Sede Romano Cattolica di Utrecht. La Sede di Utrecht è rimasta indipendente dal 1145, quando la Santa Sede di Roma le concessa l'autonomia. Modernamente conosciuta come la Chiesa Romano Cattolica di Rito Anglicano (ARRCC), il patriarcato è fedele al Magistero della Roma eterna ed all'eterna Chiesa una, Santa, Cattolica, Apostolica, e Romana. Anche se amministrativamente indipendente, la sede abbraccia come fratelli altre organizzazioni cattoliche ed anglicane, come per esempio la Comunione Romana (comunemente come la Chiesa Romano Cattolica), l'Ordinariato Anglicano, e la Comunione Anglicana.